L’Ente Scuola Edile, oggi Ente Paritetico Unificato per la Formazione, la Sicurezza e la Salute della Provincia di L’Aquila, è un Organismo paritetico del settore delle costruzioni, costituito dall’ANCE L’Aquila e le Organizzazioni sindacali provinciali dei lavoratori edili, FE.NEAL-UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL.

L’obiettivo del progetto di ristrutturazione ed ampliamento degli edifici dell’Ente Scuola Edile della Provincia di L’Aquila in località San Vittorino è la promozione della formazione professionale in edilizia previo adeguamento delle strutture didattiche e alloggiative esistenti e l’ampliamento delle stesse.

La realizzazione di una moderna struttura, dotata di servizi e spazi al momento assolutamente inadeguati, tende a catturare gli interessi dei lavoratori che vogliono professionalizzarsi in edilizia.
In un periodo storico particolare, caratterizzato dalle attività di ristrutturazione e ricostruzione del patrimonio abitativo post-terremoto, la realizzazione del centro di formazione con annessa foresteria e alloggi per i lavoratori bisognevoli di ospitalità, soprattutto immigrati è un fatto sociale rilevante in procinto di essere realizzato.

Il progetto attiene alla realizzazione di un complesso scolastico comprendente aula didattiche, servizi, uffici, laboratori, mensa, spogliatoi, ecc. ecc. e un edificio adiacente destinato ad alloggi.

La realizzazione Centro di Formazione è stata preceduta da importanti opere di urbanizzazione primaria, oggetto di convenzione con il Comune di L’Aquila. Di fatto, rispettare questi decreti ha comportato un progressivo rallentamento della formazione professionale di base per le maestranze edili, la quale nei primi anni 70 costituì il presupposto contrattuale per la nascita dell’Ente Scuola Edile della Provincia di L’Aquila.

L’offerta formativa progettata dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente Scuola che attualmente è in corso, è volta a soddisfare i profondi cambiamenti avvenuti nel comparto delle costruzioni, anche e soprattutto a seguito del sisma del 2009 e dall’attuale fase di ricostruzione.

Tali dinamiche, inevitabilmente, stanno provocando modifiche sostanziali ai fabbisogni delle imprese nell’organizzazione del lavoro.

E’ in questo contesto che si collocano numerose iniziative formative messe in campo dall’Ente per assicurare un’adeguata qualificazione e professionalità alle maestranze, impegnate nella ricostruzione post sisma che vede l’impiego di materiali innovativi quali ad esempio le le fibre di carbonio, di basalto, della sperimentazione di tecnologie innovative per il rinforzo strutturale, e dell’utilizzo di sistemi costruttivi antisismici “a secco”.

I NUMERI DELLE ATTIVITÀ’ SVOLTE DAGLI ENTI DAL 6 APRILE 2009 AD OGGI

  • Oltre 3.500 corsi di formazione svolti
  • Oltre 35.000 lavoratori formati
  • Oltre 150.000 ore di formazione erogata
  • Oltre 10.000 visite di consulenza effettuate in cantiere per prevenire infortuni cantiere
  • Oltre 7.000 imprese assistite in cantiere

LE CARATTERISTICHE DEL CAMPUS

Edificio didattica e servizi:

  • mq 2.800 complessivi su due livelli
  • n. 6 aule didattiche
  • n. 1 laboratorio addestramento pratico
  • per studio e ricerca tecnologica

Edificio residenziale/foresteria studenti:

  • mq. 950 complessivi su tre livelli
  • n. 6 appartamenti

Viabilità e parcheggi:

All’interno del “campus” sono previste sia ampie dotazioni di parcheggi pertinenziali per complessivi n. 80 posti auto

Dotazione di reti tecnologiche per il contenimento dei consumi energetici

Al fine di migliorare il comfort del complesso e di contenere i consumi energetici ed i costi di manutenzione, il campus sarà dotato di impianti fotovoltaici da KW 12,95 a KW 41,44 e saranno impiegati materiali ad elevato efficientamento energetico.